Cerca nel blog

martedì 20 settembre 2011

I mastini di Dio

ok, è vero. C'è un fatto: prima che mi cresimassi tutti venivano a dirmi che erano gay. Li beccavo tutti. Una maledizione. Adesso, da che mi sono cresimata, gli amici mi vengono a dire che si fanno preti. Ammetto che probabilmente si tratta di un problema mio. Solo mio. Ma poi uno dice, ti fai diocesano??? NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO. Infatti no. Troppo banale. Francecano? Assolutamente no. Lui si fa Domenicano. Si fa frate predicatore. E' vero che i gay erano diun tipo solo, Dio ha molta più fantasia.
 Comunque, Domenicano? http://www.domenicani.it/ sì, di questi. Siccome la mia venuta in Prati non è poi così a casaccio ho detto all'amichetto mio che c'è qui una delle poche parrocchie (se non mi sbaglio l'unica a Roma) gestita dall'OP (Ordo Fratrum Praedicatorum). E io, mentre suggerisco al mio amico di andare in parrocchia, non riesco a sentire altro che la musica di Trainspotting, chi se la ricorda? E perchè?
Perchè qualcuno a scelto la vita, e io ne sono profondamente commossa. 
Qualcuno ha scelto liberamente per la sua strada, e non so se ci riuscirà, perchè è un cammino difficile, ma sta affrontando tutto e io sono fierissima di lui. Con la sua sola confidenza a voler affrontare il mondo con la fede mi ha fatto vedere qualcosa di bello, un coraggio che non avevo mai compreso prima di vederlo nei suoi occhi. E tutti possono scrivere quello che vogliono, approvare o non approvare questa scelta, ma la bellezza di vedere un ragazzo che ha il coraggio di giocarsi completamente per ciò in cui crede mi riempie di gioia e di fiducia nel futuro. Non una scelta fatta a caso, ma pensata, ragionata, fatta con passione ed equilibrio. Sono davvero fiera di avere un amico così!!! 
E lo so che il post 'sto giro parla poco del quartiere, ma la mia vita nel quartiere è anche questa!!! Ottime notizie per il mondo, quindi: Ci sono giovani pieni di coraggio!!!